Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

 

  • Relais Il Cannito Capaccio

    Relais Il Cannito Capaccio

    Ospitalità di Charme Camere e Colazione Capaccio B&B di Lusso Paestum Costa Cilentana Escursioni Costa d'Amalfi Salerno Campania...

  • Biroccio Country House Albanella

    Biroccio Country House Albanella

    Ospitalità di Qualità Casa Vacanze, Country House, Bed and Breakfast, Camera e Colazione, Agriturismo, Cilento Albanella Capaccio...

  • Le Cannicelle Villa Mediterranea

    Le Cannicelle Villa Mediterranea

    Ospitalità esclusiva nel Cilento, Villa con piscina panoramica e parcheggio privato, Villa vicino al mare, Vacanze di qualità...

  • Hotel America Marina di Camerota

    Hotel America Marina di Camerota

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Piscina Costiera Cilentana Salerno Parco del Cilento Campania Italia

  • Hotel Hermitage Costa Cilentana

    Hotel Hermitage Costa Cilentana

    Ospitalità di Qualità Albergo 4 Stelle Ristorante Piscina San Marco di Castellabate Costa Cilentana Salerno Campania Italia

tu sei qui: Home Torchiara

Strutture

Visita una località navigando tramite il menù a sinistra. In ogni zona d'Italia potrai successivamente scegliere le strutture turistiche d'eccellenza che ti proponiamo.

Primo Piano

Qui ti proporremo informazioni e curiosità riguardanti l'area che stai visitando.

Stampa questa pagina Segnala via e-mail

Condividi:
fb-like
g-plus

Torchiara

Descrizione

L'origine di Torchiara sembra risalga all'occupazione di Agropoli da parte dei Saraceni, fatto che avrebbe costretto numerosi cittadini a rifugiarsi sulle colline circostanti.
Sorsero così vari paesi tra cui Torchiara che, per difendersi dalle incursioni dei barbari, costruì all'interno del suo perimetro sette torri.
I primi documenti in cui compare Torchiara sono, però, di poco posteriori all'anno Mille. In un "praeceptum" del 1018, nella donazione del principe longobardo Guaimario IV e del figlio ad alcune famiglie del luogo, si fa riferimento a servizi di natura feudale cui erano tenuti gli abitanti "de Trocclara". E' del 1100 uno scritto sul quale si definiscono, tra il Vescovo di Capaccio e l'Abate di Cava, i confini di alcune terre tra cui una "serra quae dicitur Trocclara".
Dipendente dal gastaldato di Lucania, la località fu inserita dal 1034 nel Distretto di Lucania.
In epoca normanna fu concessa in feudo da Ruggero Borsa (1085-1111), figlio di Roberto il Guiscardo, alla famiglia Sanseverino che la conservò, ad eccezione di alcune brevi parentesi, sino al 1535, quando Ferrante Sanseverino vendette a Francesco de Ruggero di Salerno Torchiara, Copersito e Rutino.
Torchiara venne tolta ai Sanseverino tra il 1246 e il 1276 a causa del loro coinvolgimento nella "Congiura di Capaccio" e tra il 1485 e il 1487 sempre a seguito di un'altra congiura, quella "dei Baroni".
Dopo il pesante assedio del 1563 ad opera dei Turchi, Torchiara e Copersito nel 1598 passarono alla famiglia de Ruggero nei possedimenti di Marfisia del Vecchio, moglie di Alessandro de Conciliis. Questa famiglia ne mantenne il possesso, ad eccezione di brevi periodi, sino "all'eversione della feudalità" (1806).
Importante il ruolo di Torchiara nel Risorgimento: durante i moti del 1848 fu uno dei "covi dell'insurrezione". Tra i rivoltosi spiccano i nomi di Carlo Pavone e Giambattista Riccio, poi processati e condannati per questi reati dalla gran Corte di Salerno.
Interessanti da un punto di vista storico-architettonico sono il Palazzo Pavone ed il Palazzo Torre (XVIII secolo) all'estremità ovest, la Chiesa del SS.Salvatore (XII secolo) e Torre Mangoni (XVIII secolo) all'estremità est, la Chiesa di San Bernardino (XV secolo) ed il Palazzo Baronale De Conciliis (XVI secolo) nella parte posta più a sud; mentre per Copersito: il Palazzo De Vita, il Palazzo Albini (XVII-XVIII secolo d.C.), il Palazzo Mangoni ed il Palazzo Siniscalchi all'estremità sud-est, la Chiesa di Santa Barbara ed il Palazzo De Feo (XVI secolo) nella zona centrale, il Palazzo De Vita e la Cappella di San Giuseppe (XV secolo d.C.) all'estremità nord-ovest.

Testo tratto da "La verde via di Torchiara" - Greenway: un percorso dolce tra storia e natura. Fondazione Megalia

Mappa

La pagina web di questo paese è stata visitata 61.740 volte.

Carrello Contatti

Clicca sull'icona del carrello per creare una lista di strutture da contattare.

Scegli la lingua

italiano

english